XXX

di Laura Morelli

»»

se non hai mai giocato a tetrix. visto matrix. firmato una lettera con xxx1… non ci capirai niente

»»

uno lo bevo l’altro da portar via. entro al bar e ci sono 20 animali umani fermi distanziati rivolti al banco. aspettano il turno. cappotto scuro sguardo avanti. ordine e disciplina. antoine è in terza fila. berretta scura. borsa che pende dalla mano floscia. lo sguardo nel sé. chissà che paesaggio sta vivendo. sono anni che non. ma è lui? mi fermo lo guardo non si gira. parte un sorriso interiore è bello vederti dopo tanto tempo. le parole stanno dentro. qui c’è troppo matrix2 alle 7 del mattino. cambio bar. aldilà degli sbarramenti di ferro delle strisce bianche per terra delle ruote che si fermano che si fermano che si devono fermare c’è un altro bar dove si gioca a tetrix3. la parete di vetro ha una grande esagerata decalcomania. un maniacale giallo enorme sorriso. lo chiamiamo smile. entro. una sedia bianca vuota con un tavolino bianco con una sedia bianca con animale umano seduto e poi ancora e ancora uguale e ancora fino alla fine del bar. teoria di tasselli che rasentano il muro. bello bello si gioca. gli animali umani sono orientati verso la parete di vetro. unica via di fuga per visi rugosi. non si sa mai. va bene mi siedo come voi. l’agricoltura è calata del 10%. fino alle 10 è 0°C. il cane di razza nera riccia riconosce l’animale umano adulatore. va a terra a pancia in su. l’animale umano si accuccia e gli fa i grattini sulla pancia. Il glabro rosa e il peloso nero sorridono. l’animale umana beige lo tiene al guinzaglio in piedi. guarda e sorride. dai tirati su vergognati! penso a Ilaria4 che sorride tenuta al guinzaglio da un’animale donna. nell’allevamento intensivo non esiste vergogna. la giustizia andò al mercato ed un cavolo comprò mezzogiorno era suonato quando a casa ritornò prese l’acqua accese il fuoco e intanto a poco a poco anche il sole tramontò. ti ricordi male è la pigrizia non la giustizia. qui non c’è memoria le parole sono marketing. dai giochiamo. limone o latte? quello che metti è l’orario nella luna? buongiorno non hai ancora mangiato la colomba? se schiacci la luna regoli la temperatura notturna. si mangia anche a natale. se schiacci la luna il normale ti da i gradi. adesso sto leggendo ma è come il pin lo sai solo quando restano bloccati. una voce femmina mi arriva da dietro. parla una lingua morbida asia di sicuro. nello smilebar stanno entrando le quote rosa. una animale umana addenta un cornetto chissà che porti fortuna. devo ingrandire la camera dei ragazzi. nel video sopra a tuttə scorre un rivolo d’acqua in b/n e porta la musica che gira senza colore in mezzo al tetrix. è bello giocare. al banco una zip femmina chiude la giacca mimetica. il camouflage militare è top in zone di pace ma anche di guerra. guardaroba per tutte le stagioni. intanto bastano 3 animali umane sedute e parte la prima risata dell’animale maschio. pago il caffè. l’asia fa colazione in compagnia. cappuccino brioche e il cellulare con il faccione live dell’amica ritagliata da chissà quale altro allevamento intensivo. global connection per 8 miliardi di animali umanə affamatə. contatti relazioni chiacchiere. mi ha raccontato vita morte e miracoli. non sono critico h24. grazie signora buona giornata. non si potrebbe uscire una volta dall’asilo mariuccia? ciao. caffè. grazie anna. siamo qua che stiamo parlando e tu vai a chiamarla. è stato eccezionale hai visto che quando si è presentato alla meloni le arrivava qui. è lunghissimo. hai sentito le piante e foglie di marjuana buttate nella spazzatura? ho pensato all’amanda che è maniaca della pulizia. sotto il tavolo una caviglia sottile grigiawood ondeggia dal pantalone. un fiore nudo inchiostro tatoo spunta dallo stivaletto. freddy mercury canta mama. guardo in girotondo. nessun animale umano si scompone si agita sorride si abbraccia piange canta guarda in su e da un bacio a chi vuoi tu. che strano è una canzone così struggente. aspetto che finisca il pezzo. pago esco attraverso la strada. incontro un guanto di plastica nera vorrei fotografarti e portarti con me carino ma non ho il cellulare. vado via e poi torno. lo cerco. il guanto è ancora lì. come ti chiami? paolo e tu? bivacchiamo sull’asfalto. dai accompagnami a casa. anche tu in bici? abito qui quando vuoi suona al B52’s5

»»

1 Il nome xxx ha origini incerte, ma sembra derivare dal greco antico e significa”donatore di pace”. Tuttavia, ci sono anche alcune teorie che suggeriscono una possibile origine norrena, dove xxx potrebbe significare “lupo solitario”; b/ abbreviazione di origine anglosassone per “baci, baci, baci”, comunemente usata negli SMS o in altri messaggi brevi come forma di saluto finale;  c/ il significato e la storia del nome xxx; d/ XXX suggerisce contenuto spinto, dalla lettera X che in passato sia in Gran Bretagna che negli Stati Uniti identificava i film vietati ai minori e da cui deriva X-rated per etichettarli e poi il senso più ampio di “osceno” o “pornografico”

2 Matrix film fantascienza USA 1999 regia delle sorelle trangender Lana e Lilly Wachowschi

3 Tetrix videogame, URSS 1984 inventore ingegnere Aleksej Leonidovič Pazitnov che è stato copiato da Vadim         Gerasimov

4 Ilaria Salis, in carcere in Ungheria, in catene in tribunale

5 The_B-52s

Foto: frame da tg3. elaborazione grafica lauramorelli

La More ritorna mercoledì 6 marzo

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *