Lucy

di Umberto Scopa alchetron.com

——

Il corpo Lucy – una nostra antenata africana – dopo tre milioni e mezzo di anni, viene ritrovato nel 1975

———-

Tre milioni e mezzo di anni fa una nostra antenata africana di minuta corporatura, all’età di circa 25 anni, terminava la sua breve vita in un posto oggi desertico che si chiama Hadar, non lontano da Addis Abeba. Adagiato sulla nuda terra il suo corpo, inviolato dai predatori, coperto dalla sabbia, inizia un viaggio nel tempo fino al 1974, quando una spedizione di ricerca diretta dal paleoantropologo Donald Johanson ne rinviene i resti, disvelati dagli agenti atmosferici. I ricercatori si rendono subito conto che la scoperta è senza precedenti perché mai prima era stato possibile ricostruire con quel grado di completezza lo scheletro di un unico individuo così antico. Nell’accampamento in festa risuona a tutto volume la canzone dei Beatles “Lucy in the sky with diamonds”. Nell’euforia del momento la creatura riportata alla luce viene battezzata appunto Lucy, e così sarà ricordata per sempre. Questa lettura ripercorre le parole e le emozioni del protagonista di questo ritrovamento.



Il Contastorie ritorna giovedì 21 aprile


Sostieni le nostre attività, clicca sull’immagine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.