Paride… Il “Maggiordomo”

Ad andare con il bradipo si impara a… Bradipare. Così, dopo un bel riposo di due mesi si torna a scrivere. Per chi se lo fosse dimenticato, “Paese Mio Che Stai Sulla Collina” è ambientato in un piccolo borgo della provincia di Ascoli Piceno, Montefiore dell’Aso.

In questo periodo ne è successa una davvero bella a Montefiore. I 70 anni di Paride. Voi vi starete chiedendo chi è questo personaggio. Parliamo dei classici tipi presenti in ogni piccolo borgo, innamorati sotto sotto di quelle quattro mura, disponibili con chiunque per due chiacchiere e attivi al punto giusto per alcune attività paesane.

Paride nel corso degli anni è stato anche investito di alcune responsabilità, detenendo le chiavi di alcune chiese e importanti palazzi storici paesani. Insomma una sorta di maggiordomo capace di farti accedere ad angoli segreti e inesplorati di Montefiore.

Il 26 maggio scorso, una bella domenica, ha tagliato il traguardo dei 70 anni e i suoi concittadini non sono rimasti indifferenti. Dopo aver raccolto qualcosa con un colletta, è stata organizzata una bella sorpresa. Per Paride è stato decorato a festa il belevedere Adolfo De Carolis, il principale balcone paesano che affaccia sul panorama: montuoso, collinare e marittimo.

Addirittura questo evento è finito anche sul giornale. Non sto scherzando. Un’edizione locale ha dedicato una intera pagina a questo illustre compaesano. Come ha risposto lui a tutto questo interesse? Presentandosi al Gala con un inedito abito da cerimonia, completo di giacca e cravatta. Perché in fondo i paesani sono fatti di mura, di palazzi e di persone, capaci di lasciare una grande impronta negli altri e nella storia che essi conservano.

RINALDO BELLEGGIA

Foto: Il Sole 24ore – Rinaldo Belleggia

Paese Mio Che Stai Sulla Collina ritorna a settembre

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.