Il Parco Della Lentezza

di Giuseppe Rissone targatocn.it

—–

Un parco con un progetto educativo ben preciso, e dove la lentezza ne è il faro

Sempre virtualmente, mi sono recato a Savigliano in provincia di Cuneo, per raccontarvi una nuova storia dedicata alla lentezza. Ideato dal Centro Famiglie – spazio di relazioni, contenitore di idee, proposte per una cittadinanza attiva – gestito in collaborazione con i servizi pubblici e le associazioni del territorio dal Consorzio Monviso Solidale è stato aperto il Parco della Lentezza. Il Consorzio gestisce i servizi socio assistenziali dei 56 Comuni del Saluzzese, Saviglianese e Fossanese.

Il parco è stato inaugurato lo scorso 18 settembre in via Del Mutuo Soccorso 8, tra gli ospiti presenti alla giornata Edoardo Martinelli, allievo di don Milani, una giornata di gioco e di riflessione per bambini, genitori, insegnanti e tutta la cittadinanza che è iniziata al mattino ed è terminata con il pic nic sotto le stelle.

L’idea del parco è frutto del delicato periodo che stiamo vivendo, ricco di limitazioni in molti spazi pubblici al chiuso – spiega Andrea Silvestro del Centro Famiglieper questo abbiamo pensato di allargare le nostre attività all’esterno, non limitandoci ad offrire un pacchetto completo, ma chiedendo una collaborazione attiva. Crediamo infatti che coinvolgere bambini e genitori nella realizzazione concreta del parco abbia educato, oltre che allo sviluppo di abilità manuali e creative, alla cura ed alla riscoperta degli spazi pubblici. 

In precedenza il Centro Famiglie aveva dato vita all’orto sociale, e come esso anche il parco rimane un “cantiere aperto”, resterà cioè sempre aperto a tutti coloro che vorranno donare tempo, competenze e idee per migliorarlo. Il nome “parco della lentezza” è provvisorio – spiega ancora Silvestro – ci piacerebbe che a dargliene uno fosse la comunità. Se ci possiamo permettere un commento a quanto enunciato dal responsabile del progetto, il nome del parco può essere completato da una dedica a un pedagogista, a un ambientalista ed altro ancora ma senza far sparire il termine lentezza, esso qualifica il luogo e lo stile con cui vengono proposte e organizzate le attività, una sorta di faro e di guida.


Tempo Lento ritorna martedì 11 gennaio


Sostieni le nostre attività, clicca sull’immagine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.