Una Voce Educata

Una donna che ha fatto la storia della radio, in particolare di Radio Monte Carlo, una voce educata, e con il grande rispetto per l’ascoltatore…

Ritorna dopo la pausa estiva l’appuntamento con le “Libere Frequenze”. Questo mese vi parlerò di una donna che ha fatto la storia di una radio. Sì, la storia di Radio Monte Carlo, perché Josiane Marchand, che prese il nome d’arte di Barbara Marchand, fu una delle primissime voci dell’emittente monegasca. Una premessa: quando ci siamo sentiti con Barbara sono rimasto subito colpito dalla sua voce, una voce, si diceva un tempo, “educata” per parlare alla radio infatti ancor prima di essere una famosa speaker Barbara è una persona che la radio l’ha fatta e non solo ci ha lavorato! Eccola quindi giovanissima a partecipare a un provino e poco dopo essere chiamata non da un direttore ma dal “Direttore” e cioè da Noel Coutisson padre di RMC. Contemporaneamente agli studi universitari, dove poi consegue la laurea in Lettere, Barbara diventa conduttrice dei programmi in lingua francese e italiana a metà degli anni sessanta. Dopo si dedicherà solo ai programmi nella sua lingua madre e cioè in francese sempre dalle onde di Radio Monte Carlo. Successivamente grazie alla dizione, alla sua professionalità e anche per il feeling che negli anni aveva creato col pubblico, nel 1970 passò alla Rai conducendo “I Tarocchi” e proseguendo negli anni con “Una musica in casa vostra”, e “Musica in e Rally”. Inaugura gli anni ottanta con la trasmissione “Spazio X”. In quegli anni la Rai dovette competere sempre di più con le radio libere e pertanto nacquero Rai Stereo Uno, Radio Stereo Due e Radio Stereo Notte. Proprio nel novembre ’82 Barbara Marchand entra a Rai Stereo Uno e da lì prosegue la sua carriera conducendo decine di programmi arrivando anche a Isoradio 103.3 dove negli anni novanta intrattiene i radioascoltatori con “Viaggi in Italia” e “Percorsi Bianchi”. Dal 2000 fino al 2006 la troviamo a “Due di notte” su Radio2, il sabato da mezzanotte alle 5.00. Ma questo sarebbe un lungo e forse noioso elenco se non dicessi che Barbara ha fatto anche la tv sempre in Rai presentando nel 1973 per la Tv dei Ragazzi “Ariaperta”. Ma soprattutto è stata “ La Signora della neve” infatti ha condotto nel 1976/77 per la Rai la famosa trasmissione “Giochi sotto l’albero” (la versione invernale di Giochi Senza Frontiere) proseguendo nel 1978/79 con “Questa pazza pazza neve” (che fu la versione italiana di Interneige trasmissione della televisione francese). Chi legge questo articolo dirà “basta”? E no cari lettori perché Barbara Marchand si è cimentata con la pubblicità divenendo la speaker di manifestazioni sportive e la voce di importanti spot presentando inoltre numerose serate, premiazioni, sfilate di moda e premi come “Disco Mare”. La sua eclettica dinamicità le ha permesso di tradurre alcuni testi teatrali come “Vuoti a rendere” di Maurizio Costanzo. Si è cimentata anche con la musica, ho trovato e scelto su youtube per voi questo brano che so essere a lei caro titolo messaggio personale buon ascolto. Insomma “tanta roba” e si fa prima a dire cosa non ha fatto Barbara perché tutto quello che è prodotto radiofonico lei lo ha percorso! Tenendo però presente sempre una cosa come ha dichiarato in un’intervista… non sono una nostalgica ma vi posso assicurare di una cosa certa: l’ascoltatore era sacro e lo percepiva… dal 1966 a oggi sono cambiate tante cose, è vero e l’ascoltatore forse vuole altro, ma il rispetto per chi ti ascolta va preso in considerazione, sempre, eccome! Il carattere forte che viene fuori da queste frasi fanno percepire che Barbara come mi ha detto al telefono non è condizionabile dal mondo attuale dei media. Questo l’ha portata a seguire e coltivare col tempo altri interessi come quello per la naturopatia, di cui è una nota esperta, e poi l’amore per gli animali. Quindi stop alla sua lunga carriera? Ma neanche per sogno! Nel prossimo appuntamento con Libere Frequenze vi racconterò cosa sta facendo, intanto salutiamo Barbara Marchand e auguriamole di ritornare presto in tv.

ANTONINO DI BELLA

Foto: Profilo Facebook di Barbara Marchand – prodottitop.com

Libere Frequenze ritorna venerdì 8 novembre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.