Tutta La Mia Città

di Laura Rissone Logo progetto


Tutta mia la città: anziani, memoria, partecipazione


Dopo la pausa estiva riprende il cammino di Gli Altri Siamo Noi, nel primo appuntamento della nuova stagione non vi proponiamo un’intervista ad una associazione o cooperativa, bensì un progetto che ci è stato segnalato da Giovanni Bresciani, coordinatore dell’Associazione Più Vita In Salute. Il progetto in questione è denominato Tutta la mia città: anziani, memoria, partecipazione, con la partecipazione dell’Agenzia per lo sviluppo locale di San Salvario Onlus – Casa del Quartiere e Spi CGIL Lega 8 con Associazione Esperienza & Mappe Grezze, Circoscrizione 8, Politecnico di Torino, Associazione “Più vita in salute”, Parrocchia Santi Pietro e Paolo Apostoli, Centro d’incontro Cavoretto, Centro d’incontro San Salvario, Donne per la difesa della società civile, Associazione Pilonetto insieme, Associazione Sloweb e Gruppo Nonni insieme; sostenuto con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese – bando 2020.

Dal progetto, vi proponiamo la lettura della premessa: Dalla nostra esperienza diretta e dalla letteratura sul tema, emerge la necessità di lavorare per contrastare quel senso di incertezza ed esclusione della posizione sociale dell’anziano, incertezza che deriva dalla difficoltà ad inserirsi in un contesto sociale che non corrisponde ai suoi bisogni e che considera la sua esperienza obsoleta. La cultura dell’efficienza e del rapido cambiamento non offre grosse alternative a chi, per tutta una serie di fattori e principalmente per l’età, ne è estromesso, provocando perdita di stima della propria esperienza, senso di insicurezza e paura del domani.
Nonostante la complessa differenziazione che caratterizza la condizione anziana torinese, dalla nostra esperienza emerge una situazione di questo tipo: da un lato, una percentuale di persone non svolge alcuna attività, non si aggrega ad alcun gruppo e si limita, se in grado, al disbrigo delle faccende domestiche; dall’altro un elevato numero di persone attive che svolge attività culturali, partecipa a gruppi ed attività.
Al contempo è presente sul territorio un tessuto molto denso di realtà del terzo settore: associazioni, volontariato, cooperazione che rendono viva ed attenta la struttura civile.
Il nostro progetto mira ad incidere su entrambe le popolazioni: su quella degli anziani “inclusi”, offrendo loro nuove e più strutturate possibilità di organizzazione e partecipazione attiva; su quella degli “isolati” offrendo loro – anche attraverso il rafforzamento della rete locale di servizi e enti no profit – supporto finalizzato a farli uscire dalla loro situazione di solitudine.

Il progetto vuole rispondere ai bisogni di inclusione sociale e partecipazione espressi dalla popolazione anziana della città di Torino, con particolare riferimento al territorio della Circoscrizione 8. Con l’obiettivo di raccogliere l’opinione della popolazione anziana sui servizi presenti in città, anche in questa situazione di emergenza sanitaria, si è predisposto un questionario online dedicato a persone over 65.
Compilando il questionario si aiuterà a raccogliere opinioni, informazioni e necessità, così da comprendere meglio come funziona il  quartiere: servizi sanitari e sociali, trasporti, negozi, insomma la vita di tutti i giorni.
Per progettare un quartiere più bello e vivibile. Per maggiori informazioni, scrivete a salvariospicgil@gmail.com oppure a info@agenzia.sansalvario.org
Gli Altri Siamo noi ritorna martedì 4 gennaio
Sostieni le nostre attività, clicca sull’immagine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.