Ho Fatto Un Sogno

Un confronto doppio, del bicchiere mezzo vuoto e mezzo pieno, analizzando alcuni fatti accaduti quest’anno, senza una particolare cronologia.

Cari amici bradipolettori, come diceva il grande Massimo Troisi in uno dei suoi capolavori, Scusate il ritardo.

Il ritardo per la pubblicazione di questo articolo dovuta al fatto che, confesso, ero a corto di idee, o, perlomeno, di nuove idee. Volevo evitare di scrivere cose già ascoltate, dibattute, metabolizzate e chi più ne ha ne metta.

E poi volevo vedere come andava a finire il flash mob delle sardine a Torino. Allora mi è venuta voglia di fare un confronto doppio, come le interviste di una trasmissione televisiva.

Si tratterà del famoso bicchiere: mezzo vuoto o mezzo pieno, e per far ciò tornerò su alcuni fatti accaduti quest’anno. Non seguirò una particolare cronologia, li citerò a caso e cercherò di trattare più argomenti.

Allora, iniziamo:

  • Donald Trump continua nella sua politica razziale e ribadisce la volontà di innalzare un muro con il confine messicano per impedire l’immigrazione clandestina: bicchiere mezzo vuoto
  • 24° Jamboree mondiale dello scoutismo: si è tenuto presso la riserva nazionale Scout Family a Bechtel Summit in West Virginia dal 22 luglio al 2 agosto 2019. L’organizzazione era a cura dei Boy Scouts of AmericaScouts Canada e Asociación de Scouts de México. Il tema è stato “Sblocca un nuovo mondo”, e per chi mastica almeno un po’di scoutismo sa quale importanza abbia un raduno mondiale come il Jamboree: bicchiere sicuramente mezzo pieno.
  • Greta Thunberg, l’adolescente svedese attivista per la salvaguardia dell’ambiente, arriva in Italia e viene ricevuta da Papa Francesco. Il quotidiano “Libero” titola in prima pagina a caratteri cubitali “Bergoglio in Vaticano Vieni avanti Gretina- La Rompiballe va dal Papa”, il tutto dopo un’altra edizione che sempre in prima pagina titolava “Il brivido della realtà-Riscaldamento del pianeta? Ma se fa freddo”. Morale: bicchiere completamente vuoto.
  • Dal 1927 la rivista americana “Time” dedica la copertina a una personalità che ha segnato l’anno appena trascorso: quest’anno la copertina è per la giovane ambientalista svedese. Che differenza con il quotidiano italiano…bicchiere più che pieno.
  • Il Consiglio regionale del Veneto, che si trova a Venezia, è stato allagato durante la serata di martedì 12 novembre. L’alta marea che ha colpito il capoluogo ha invaso anche l’aula consiliare. Un fatto che non stupisce, considerando i danni delle ultime ore a Venezia. Ma che si intreccia anche con l’ironia della sorte, come fa notare il consigliere regionale del Pd Andrea Zanoni: “L’aula consiliare si è allagata due minuti dopo che la maggioranza Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia aveva bocciato i nostri emendamenti per contrastare i cambiamenti climatici”. In sostanza, mentre si negano i cambiamenti climatici, secondo Zanoni, loro arrivano a far sentire tutto il loro effetto, allagando l’aula.

Morale, due bicchieri: il primo mezzo vuoto dedicato alla maggioranza consiliare negazionista, mentre il secondo mezzo pieno dedicato alla natura che si è ripresa i suoi spazi. Solidarietà comunque con chi ha subito danni, ma l’invito è comunque quello di fermarsi e pensare a cosa e come è accaduto. Ne potremo discutere un’altra volta.

  • La Polizia ha arrestato 12 capi ultrà, in seguito a un’indagine durata oltre un anno. La denuncia è partita dalla Juventus, dopo aver tolto dei privilegi ai leader delle curve. Sperando che anche altre società seguano questo esempio, bicchiere mezzo pieno.
  • La calciatrice juventina nigeriana, naturalizzata inglese, Eni Aluko, lascia l’Italia accusando di trattamento razzista fuori dal campo, quando entrava in negozi o controllata con i cani all’aeroporto quasi fosse Pablo Escobar.

A Verona i capi ultras negano anche l’evidenza sul caso Balotelli.  La sindaca Appendino dice di essere solidale, ma minimizza ribadendo che si tratta comunque di una minoranza, mentre l’ex ministro degli interni non perde occasione per rifilarci il solito pippone su “prima gli italiani…”

Bicchiere vuoto:

  • La senatrice Liliana Segre ha bisogno di una scorta in virtù delle minacce ricevute da neo nazisti, fascisti che la minacciano in maniera indegna. E anche qui si distinguono le dichiarazioni dell’ex ministro. Grazie ad un recente ventennio questi gruppi di delinquenti sono stati sdoganati per potersi garantire il potere.

Bicchiere pieno che più pieno non si può:

  • 600 sindaci, tutti con la fascia tricolore, sfilano a Milano ribadendo alla senatrice che la scorta sono loro.

Bicchiere più che pieno:

  • Concludo con le “sardine”. Qui a Torino erano più di 40000, anche secondo la questura il che è tutto detto. Ed avevano in mano dei libri, che si sono poi scambiati. E il motto è stato: ”qui da noi si alzano i libri, altrove invece si alzano le braccia tese a fare il saluto romano”.

Basta, per oggi la finisco qui. I bicchieri mezzi vuoti sono stati compensati da altri molto più che pieni e di questo ne sono felice. C’è di che ben sperare.

Vi lascio alla canzone che da il titolo all’articolo, un brano tra i meno conosciuti di Vasco, ma oltre ad ascoltarlo guardate bene anche il video. A me ha ricordato quel bel film che è stato “Fahrenheit 451” tratto dall’omonimo libro specialmente nel girotondo intorno al fuoco alimentato da libri e strumenti musicali. E naturalmente vi lascio con i miei più sinceri auguri per queste festività. A rileggerci nel 2020.

GIANFRANCO GONELLA

Foto: www.open.online

Il Mito Ostinato ritorna martedì 7 gennaio

2 Comments

  1. Pietro Reply

    Tutto condivisibile, a cui aggiungo due appunti, uno sulle sardine, ben vengano per carità, sono delle sentinelle, però troppa esposizione televisiva, e spero e mi auguro nessun nuovo partito, ma pungolo alla sinistra per tornare ad essere sinistra. Secondo appunto, non ho capito il “bicchiere vuoto” dei 600 sindaci in scorta alla Segre. Grazie per l’attenzione.

  2. Gian Reply

    Almeno a parole per il momento le sardine non faranno un nuovo partito politico. Giustamente sono da considerarsi delle vere e proprie sentinelle.
    Per quanto riguarda i 600 sindaci il bicchiere è più che pieno… è solamente saltato un passaggio dell’articolo. Chiedo scusa per non aver riletto prima dell’invio.
    Grazie per avermelo fatto notare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.