Che Bel Fior

25 Aprile: un pensiero, un omaggio, un messaggio di libertà, da condividere e conservare

di Giuseppe RissoneBradipo Reporter

Domenica prossima è il 25 aprile, non crediamo di dover spiegare ai nostri lettori di che cosa si tratta, ma riteniamo doveroso ricordare questa giornata segnalandovi due iniziative. La prima è il portale noipartigiani.it curato – in stretta collaborazione con l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia – da Gad Lerner e Laura Gnocchi che così presentano il progetto: Le centinaia di volti di partigiane e partigiani che compongono le tessere del mosaico di questo Memoriale della Resistenza italiana, rappresentano un insieme di storie di vita raccontate in tarda età dai diretti interessati, allora giovanissimi. Ciascuno di loro, nella grande varietà delle estrazioni sociali e degli orientamenti culturali, testimonia una scelta di libertà compiuta rivoltandosi contro il regime fascista e l’invasore tedesco. La ricerca, avviata nel 2019 prima della pandemia Covid che ha falcidiato questa generazione, portatrice di un prezioso deposito di memorie e di insegnamenti, è ancora in divenire. L’ obiettivo è di raccogliere qui il massimo numero di testimonianze dei protagonisti della Resistenza, comprese le molte rilasciate in precedenza e disseminate in vari archivi. Chiunque abbia dato il suo contributo, piccolo o grande, alla lotta di Liberazione nei venti terribili mesi che vanno dall’8 settembre 1943 al 25 aprile 1945, merita di essere ricordato con riconoscenza da chi ha avuto la fortuna di nascere in un Paese che trova nella Costituzione repubblicana, per sua natura antifascista, le basi della convivenza democratica. Come tale viene messo a disposizione di tutta la cittadinanza, dei ricercatori storici, ma in special modo dei giovani chiamati a confrontarsi con le scelte di chi, alla loro età, seppe fare la cosa giusta.

La seconda, già inserita domenica scorsa nella sezione La Bradipo Notizia, è l’iniziativa denominata #chebelfior e proposta dalle pagine bolognesi de La Repubblica: dedichiamo un fiore ai partigiani con le vostre foto per il 25 aprile. Un prato ideale sul quale far spuntare il ricordo. Un album collettivo per ricordare chi si è battuto per la libertà. Fotografate un fiore che avete in casa, in balcone o nel giardino, e inviatelo a bologna@repubblica.it o taggando sui social. Con un pensiero, un omaggio, un messaggio di libertà, da condividere e conservare in questo spazio. Sarebbe bello che tante terrazze e giardini in questi giorni, si trasformassero in un ideale prato sul quale fare spuntare il ricordo di uno, dieci, cento partigiane e partigiani.

La frase che segue ci sembra adatta per ricordare quel periodo, valida sempre e di conseguenza anche nei giorni del 2021: Se voi volete andare in pellegrinaggio nel luogo dove è nata la nostra costituzione, andate nelle montagne dove caddero i partigiani, nelle carceri dove furono imprigionati, nei campi dove furono impiccati. Dovunque è morto un italiano per riscattare la libertà e la dignità, andate lì, o giovani, col pensiero perché lì è nata la nostra costituzione. Con le parole di Pietro Calamandrei auguriamo a voi lettrici e lettori buon 25 Aprile, con il pensiero ai tanti giovani e non solo che hanno perso la vita per un ideale di libertà.

⇒ Foto: Giuseppe Rissone ≈ Prossimo Appuntamento: martedì 18 maggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.